BILANCIO DELLA FASE 1

Dall’inizio dell’emergenza virus ad oggi, nei mesi di marzo e aprile, abbiamo distribuito 442 pacchi viveri, a beneficio di 320 famiglie, per un numero complessivo di 1297 beneficiari (componenti nuclei familiari).

Abbiamo incontrato e aiutato persone provenienti da: Italia (35%), Nigeria Marocco Ucraina, Moldavia, Albania, Romania, Serbia, Tunisia, Camerun, Apolidi, Venezuela, Congo, Brasile, Egitto, Perù’, Pakistan, Uruguay, Senegal, Afghanistan, Algeria, Ghana, Tagikistan, Colombia, Haiti, Libano, Russia.

A distanza di sicurezza, la solidarietà fa il giro del mondo!

DISTANZIATI MA OPERATIVI

Continuano le misure di distanziamento sociale alla mensa Caritas: ridotto di un terzo il numero dei tavoli, più che dimezzato il numero dei posti a sedere;  percorsi transennati nel cortile esterno, per la regolazione degli afflussi; sanificazione accurata di tutti gli spazi e le attrezzature, dopo ogni servizio. Ma in cucina tutti i fornelli sono accesi. Grazie ai nostri operatori mascherati la mensa resta attiva, tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, per le colazioni e il pranzo. A chi non vuole o non può fermarsi a mangiare, offriamo anche la possibilità di asportare i pasti, per sé e per i familiari.

RESTIAMO IN ASCOLTO

A causa delle misure di restrizione per il contenimento dell’epidemia da Coronavirus il Centro di ascolto della Caritas prosegue la sua attività solo in modalità telematica. Se hai bisogno di sostegno, o vuoi segnalarci situazioni di bisogno che riguardano altre persone di tua conoscenza, chiama il numero 0532740825 dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00 alle ore 17:00. Potrai parlare con un nostro operatore.  Puoi anche contattarci via e-mail: info@caritasfe.it o  su Facebook.